QUESTO PORTALE WEB UTILIZZA COOKIES TECNICI Ulteriori informazioni.

Ministero della pubblica amministrazione

logo

Circolare n. 806 del 17 gennaio 2020

Il Ministero ha comunicato i codici da utilizzare per il pagamento delle tasse scolastiche tramite F24:

  • “TSC1” denominato “Tasse scolastiche – iscrizione”;
  • “TSC2” denominato “Tasse scolastiche – frequenza”;
  • “TSC3” denominato “Tasse scolastiche – esame”;
  • “TSC4” denominato “Tasse scolastiche – diploma”.

In sede di compilazione del modello F24, i suddetti codici tributo sono esposti nella sezione “Erario”, esclusivamente in corrispondenza delle somme indicate nella colonna “importi a debito versati” con l’indicazione, quale “anno di riferimento”, dell’anno cui si riferisce il versamento, nel formato “AAAA”.

Nel caso in cui sia necessario indicare l’anno scolastico, riportare in tale campo l’anno iniziale (es.: per indicare l’anno scolastico 2019- 2020, riportare nel suddetto campo il valore 2019). Si precisa, infine, che nella sezione “Contribuente” del modello F24 sono indicati:

nel campo “Codice fiscale”, il codice fiscale dello studente cui si riferisce il versamento delle tasse scolastiche;

nel campo “Codice fiscale del coobbligato, erede, genitore, tutore o curatore fallimentare”, l’eventuale codice fiscale del genitore/tutore/amministratore di sostegno che effettua il versamento, unitamente al codice “02” da riportare nel campo “Codice identificativo”.

Nessuna variazione per i casi di esonero e gli importi da versare. 

Si veda in proposito il seguente articolo:

Tasse scolastiche - contributo

 

In primo piano

ERASMUS+

06 Feb, 2021

Il nostro Istituto ha appena concluso il Progetto Erasmus Ak219 scambio di buone…